ProFamilyIl Credito Genuino

We are ProFamily

4 Maggio 2020

Diamo inizio, con questo articolo, a un viaggio all’interno del mondo ProFamily.
Lo abbiamo concepito come un cammino ricognitivo a tappe brevi dietro le quinte, in ognuna delle quali avvicineremo una figura professionale che ci illustrerà, in modo semplice e diretto, un segmento delle attività della nostra realtà.

Cominciamo subito incontrando Massimo Dorenti, l’Amministratore Delegato di ProFamily, la carica apicale di ProFamily.

DOMANDA: Negli ultimi tempi, non solo in Italia, abbiamo assistito a una crisi di fiducia generalizzata nei confronti degli operatori finanziari. ProFamily, in quanto azienda che opera nell’ambito del credito al consumo, fa parte di questa categoria.

RISPOSTA: Certamente. Tuttavia registriamo che ProFamily ha goduto di un sensibile miglioramento in termini di reputazione e di avanzamento di posizione sul mercato.

DOMANDA: E’ una buona notizia. Ma tralasciando il pur importante successo nel mercato, le chiedo dott. Dorenti: com’è è stata consolidato il buon nome di ProFamily?

RISPOSTA: Siamo rimasti fedeli alla mission che ci siamo dati fin dal momento della nostra nascita.

DOMANDA: Può dettagliare meglio questa sua affermazione?

RISPOSTA: E’ semplice. Rimanere a fianco delle famiglie e di chiunque abbia un desiderio da realizzare o coltivi un progetto.

DOMANDA: Detto così sembra facile.

RISPOSTA: Guardi, si tratta di rimanere ancorati a quei valori che riteniamo fondanti della nostra identità. Valori che hanno improntato il nostro impegno quotidiano in tutti questi anni: trasparenza, genuinità, concretezza, prossimità. Solo per citarne alcuni.

DOMANDA: Sono concetti nobili e condivisibili ma spesso destinati a rimanere astratti.

RISPOSTA: Qui ProFamily ha fatto e continua a fare la differenza. La nostra vocazione è pragmatica perciò sentiamo la responsabilità di rendere questi valori concreti declinandoli operativamente secondo le esigenze di chi si rivolge a noi.

DOMANDA: Potrebbe farmi un esempio, dott. Dorenti?

RISPOSTA: Non c’è bisogno di andare troppo lontano. L’emergenza Covid-19 ci ha messi di fronte a un accadimento spiacevole, persino doloroso, che non solo ci ha spinti a cambiare le nostre abitudini ma, da un punto di vista economico, ha accresciuto difficoltà già esistenti. ProFamily ha reagito con prontezza alla situazione di disagio diffuso mettendo sul tappeto un pacchetto di misure a tutela dei nostri clienti così come dei collaboratori e dei dipendenti.

DOMANDA: Potrebbe esporci sommariamente queste misure? Cominciamo con i clienti.

RISPOSTA: Bene. Senza scendere nei dettagli, per i clienti ProFamily ha adottato una soluzione di assistenza che consiste in una moratoria temporanea del finanziamento. È possibile spostare il rimborso della quota capitale del prestito per un periodo massimo di massimo 9 mesi con continuità di pagamento della sola quota interessi sul capitale residuo al TAN previsto dal contratto.

DOMANDA: Per gli agenti e i collaboratori invece?

RISPOSTA: Per gli agenti e anche per i loro collaboratori abbiamo pensato a un’azione di sostegno sottoscrivendo una polizza assicurativa a copertura del rischio connesso al Covid-19. Si tratta di una polizza che comprende una Sezione indennitaria, comprensiva di una indennità da ricovero e di una indennità da convalescenza per ricovero in terapia intensiva, e una Sezione Assistenza. In quest’ultima sono compresi i consigli medici e farmaceutici telefonici, la consegna farmaci, la consegna spesa, l’invio pet sitter e la prenotazione di esami e visite.

DOMANDA: Finiamo coi dipendenti.

RISPOSTA: Per loro si è cercato fin da subito di metterli in sicurezza, essenzialmente provvedendo affinché si evitassero gli assembramenti di persone negli uffici. Abbiamo incentivato e agevolato il lavoro da casa, mantenendo in sede solo la dirigenza e il personale indispensabile, come quello che opera nel raccordo tra i settori. Coloro che sono impegnati in smart working operano in buona parte con strumenti messi a disposizione dall’azienda. Ma è stato possibile, in tempi da record, rendere operativo anche chi lavora con mezzi propri.

Grazie per la chiarezza, dott. Dorenti. Buon lavoro.

ProFamily non arretra di fronte alle difficoltà lanciate dalle contingenze ma da esse trae stimolo per migliorarsi nella scia dei valori in cui si riconosce, impegnandosi a incarnarli nella sua operatività quotidiana.

Paolo Sabatino Cerboneschi

call-usProFamily S.p.A. Sede legale e amministrativa in Via Massaua 6, 20146 Milano. Tel. 800 92 92 77 – Fax: 840.705292
Capitale sociale Euro 43.000.000 int.vers., partita IVA 10537050964 – Società partecipante al Gruppo IVA Banco BPM, codice fiscale e numero iscrizione Registro Imprese di Milano 10884890962. REA n° MI – 2563796. Società iscritta all’Albo degli Intermediari Finanziari tenuto dalla Banca d’Italia ai sensi dell’art. 106 del D.Lgs. 385/1993 (n° iscr. 233). Intermediario assicurativo iscritto al Registro Unico IVASS (sez. D, n° 632833). Socio unico, direzione e coordinamento Banco BPM Società per Azioni – Gruppo Banco BPM, iscritto all’Albo dei Gruppi Bancari.